Figura anche il nome del talentuoso mediano di mischia del Livorno Rugby, classe 2002, Gianluca Tomaselli, nella lista dei 37 atleti di interesse nazionale, invitati a partecipare, nella stagione sportiva 2020/21, all’Accademia Federale “Ivan Francescato”. I giocatori selezionati si ritroveranno presso il Convitto Bonsignori “Padre Piamarta” di Remedello (Brescia) il prossimo primo settembre. La squadra parteciperà al campionato di A. A guidare la rappresentativa dell’Accademia, che vede impegnati i migliori giovani rugbisti italiani, il responsabile tecnico Mattia Dolcetto, affiancato da Roberto Santamaria, con la supervisione generale del responsabile dell’alto livello giovanile Stephen Aboud. Gianluca Tomaselli è un validissimo mediano di mischia (all’occorrenza mediano di apertura o estremo) livornese, nato e cresciuto, sportivamente parlando, nel Livorno Rugby. Di spessore le sue mete colte nelle giovanili biancoverdi. L’atleta, figlio d’arte – suo padre Marco ha anche giocato nella massima serie, come pilone e tallonatore, nella stagione 2000/01, nella prima squadra labronica – proviene dalla proficua esperienza del centro di formazione permanente di Prato. Si tratta di un atleta affidabile. E’ stato protagonista, lo scorso 9 febbraio, di un ‘salvataggio’ che ne evidenzia anche le qualità morali. In quella domenica, nel quadro della 12° giornata del campionato under 18 élite, girone del centro Italia, nella partita giocata sul campo piacentino ‘Beltrametti’ di Piacenza tra i locali dei Lyons ed il Livorno Rugby, Tomaselli, disinteressandosi dell’azione, si è subito prodigato per soccorrere un avversario, che, dopo uno scontro di gioco, era caduto a terra privo di sensi. Il mediano di mischia livornese – da tempo nel giro delle nazionali giovanili – ha ben presto liberato dal paradenti l’atleta emiliano, per aiutarlo a respirare meglio. Una vicenda a lieto fine, con il rugbista piacentino che, fortunatamente, non ha riportato alcuna grave conseguenza. In campo, però, si erano registrati attimi di panico, con il giocatore dei Lyons portato via in ambulanza tra la preoccupazione generale. Il soccorso immediato è un po’ l’emblema del rugby, uno sport nel quale non manca un continuo contatto fisico, ma prevalgono sempre la lealtà e il rispetto degli avversari. Per la cronaca, quella partita si è poi chiusa con la larga affermazione dei biancoverdi ospiti 9-45. Gli under 18 del Livorno Rugby, al momento della sospensione del torneo dettata dall’emergenza del Covid-19, erano primi nel proprio girone, con concrete possibilità di lottare per obiettivi di tutto rispetto (nel mirino addirittura il titolo italiano di categoria). La convocazione di Tomaselli nell’Accademia FIR ‘Ivan Francescato’ premia il suo talento ed il serio lavoro impostato nel proprio vivaio dalla ‘storica’ società labronica.