Nel marzo del 2020, al momento della sospensione di tutti i campionati federali (stop brusco ma inevitabile, dettato dall’emergenza della pandemia), le formazioni del Livorno Rugby under 18 e under 16 occupavano la prima posizione in classifica dei rispettivi campionati, con un ruolino globale di 23 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. Erano entrambe lanciate verso traguardi di primissimo piano: i due mirini delle due rappresentative biancoverdi erano puntati addirittura al doppio titolo tricolore. Sempre per l’emergenza sanitaria, nell’annata agonistica 2020/21 non si sono disputati i campionati giovanili; nella parte finale della stagione, c’è stato spazio solo per amichevoli senza veri titoli sportivi in palio. Nonostante le difficoltà, i biancoverdi non hanno mollato di un centimetro e, sia pur rispettando in modo scrupoloso il previsto protocollo anti-Covid, hanno tenuto acceso il proprio motore, con gli allenamenti e con le attività consentite. Insomma, nessuno si è abbattuto per il ‘placcaggio scorretto’ portato dal coronavirus e nessuno tra i giovani e validissimi atleti labronici ha perso la volontà di sacrificarsi, per cercare risultati di grande prestigio. Nella stagione 2021/22, le categorie giovanili non saranno più ‘under pari’: istituite le ‘under dispari’. I biancoverdi under 19 (nati negli anni 2002, 2003 e 2004) e under 17 (atleti classe 2005 e 2006) hanno i mezzi per fare strada. Formula simile per entrambe le categorie. Non sono previste, inizialmente, gironi ‘èlite’: tutte le formazioni disputeranno, nella prima parte della stagione, ‘solo’ il campionato regionale. Tale fase è in programma dal 3 ottobre al 19 dicembre. Le migliori otto squadre dell’area del centro Italia (Toscana, Emilia-Romagna, Marche, Umbria e Sardegna) si qualificheranno alla fase interregionale (che per gli under 16 metterà in palio il cosiddetto ‘Trofeo degli Appennini), in programma dal 16 gennaio all’1 maggio. Insieme ad altre sei squadre (due del nord-ovest, due del nord-est e due del sud), le migliori due classificate del girone del centro Italia giocheranno, dal 15 maggio al 5 giugno, le finali per l’assegnazione del titolo. Al di là delle formule dei tornei, l’obiettivo principale della storica società biancoverde (nata nel lontano 1931) è quella formare i giocatori per la propria rappresentativa senior e ‘lanciarli’ in palcoscenici ancora più importanti.