L’avventura nella nuova stagione è iniziata, per gli under 13 del Livorno Rugby, in grande stile, con il ‘summer camp’, un ritiro di due giorni (lunedì 6 e martedì 7 settembre) effettuato a Lorenzana. Al di là dell’aspetto prettamente tecnico, la riuscitissima iniziativa è servita per cementare ulteriormente il gruppo di questa formazione di giovani e promettenti biancoverdi. Un gruppo che già si conosce: l’ossatura è composta da quegli elementi, classe 2009 e 2010, che nella scorsa annata erano impegnati nella categoria under 12. Il ritiro è servito per mettersi definitivamente alle spalle la stagione 2020/21, fortemente condizionata dall’emergenza della pandemia, che per lunghi mesi ha imposto un rigido protocollo e allenamenti particolari, senza contatto. Nella nuova stagione, per tutte le categorie giovanili e propaganda, tornerà (si spera…) l’adrenalina di incontri con punti in palio e torneranno le emozioni di veri tornei. A Lorenzana, sotto la guida degli allenatori-educatori Gabriele Biagiotti e Andrea Bruni e del direttore sportivo della società Riccardo Squarcini, la squadra ha effettuato allenamenti nel corso delle due mattinate per poi, nel pomeriggio, dedicarsi allo svago, con nuotate in piscina e belle camminate. Tanto divertimento per tutti quanti. L’esperienza si è conclusa con una ‘braciata’, alla quale hanno partecipato anche i genitori. Presente pure il presidente del Livorno Rugby Giovanni Riccetti. Preziosa, per la riuscita dell’iniziativa, l’opera dei cuochi e degli aiuto cuochi Rocco Montanaro, Daniele Aspromonti, Sara Calì, Chiara Fabbrini, Fabrizio Bernini (alla brace). Dalla prossima settimana, spazio agli allenamenti sul sintetico del ‘Maneo’ ogni lunedì, mercoledì e giovedì dalle 18 alle 19:30. Ecco gli undici atleti under 13 protagonisti nel ritiro di Lorenzana: Filippo Del Moro, Filippo Aspromonti, Filippo Carrai, Ugo Chiesa, Christian Paolini, Giovanni Campora, Jacopo Gambogi, Valentino Ferro, Aurora Donati, Christian Guidoni e Pablo Fava.