Un sabato memorabile allo stadio ‘Carlo Montano’ di Livorno, dove si è celebrata la ‘Festa del Rugby Eni’. Lo storico impianto ardenzino è stato animato da una foltissima compagine di bambini e bambine provenienti da differenti aree della Toscana; un pomeriggio quindi di sport e divertimento dedicato al minirugby e alle famiglie che hanno accompagnati i piccoli giocatori. L’evento, promosso dalla FIR all’interno del circuito nazionale che ha preso il via da Milano lo scorso 24 settembre, è stato organizzato il collaborazione con il Comitato Toscano e ha visto la partecipazione, oltre che dei padroni di casa della Unicusano Livorno Rugby, anche dei giovanissimi rappresentanti di LundaX Lions Amaranto, Gispi Prato, Firenze’31, Rosignano, Lucca, Amatori Cecina e Bellaria Pontedera. Per tutti quanti, è stato splendido questo esordio di una stagione che si preannuncia intensa ed emozionante. Per molti atleti – biancoverdi e non solo – si è trattato, in senso assoluto, della prima esperienza in gare di rugby. L’aspetto saliente del sabato è relativo ai tanti sorrisi dei rugbisti in erba. L’entusiasmo di questi piccoli-grandi atleti ha simpaticamente coinvolto anche i numerosi adulti assipati a bordo campo. Una vera festa dello sport. L’Unicusano Livorno Rugby under 7, guidato dagli impagabili allenatori-educatori Silvia Nocelli, Mariana Cimbala e Antonio Papucci, si è presentato sul campo amico ‘Montano’ con: Enea Borrelli, Nicola Bottici, Vittorio Cavallo, Leonardo Ceccarini, Lorenzo Cheli, Michele Daidone, Omar Francesco Polizzi, Tommaso Rossi, Marko Sula, Tommaso Strambi, Lorenzo Topi, Zeno Vitillo e Lorenzo Pierini. Questi invece i ‘cuccioli’, gli atleti biancoverdi under 5, diretti dalla coppia di allenatori Diego Ianda e William Piram (giocatori della prima squadra): Vincenzo Cirillo, Giulio Battagello, Giorgio Squarcini, Tommaso Ghinassi, Lorenzo Raffaelli, Leonardo Rosa e Tommaso Sbolci.