Profeti in patria. Nel raggruppamento ospitato, nel pomeriggio di sabato, sul campo amico ‘Giovanni Maneo’ di via Settembrini, il Livorno Rugby under 8 ha messo in mostra importanti qualità, per la categoria. Ma soprattutto l’evento – con il quale si è concluso un lungo riposo agonistico, dettato dalle festività di fine anno – ha evidenziato la vitalità e l’entusiasmo dei numerosi atleti coinvolti. Oltre al Livorno Rugby, al via della kermesse rappresentative del Gispi Prato e del Rufus San Vincenzo. Tanti sorrisi, tanto divertimento e tanta passione per tutti quanti. Un clima euforico, che ha simpaticamente coinvolto anche gli adulti (i genitori e gli accompagnatori) assiepati a bordo campo. Uno splendido pomeriggio di sport autentico. Superfluo sottolineare come, in questo tipo di eventi, il dato delle mete messe a segno e di quelle incassate nell’arco delle varie gare disputate abbia un valore del tutto secondario. In rigoroso ordine alfabetico, i piccoli-grandi giocatori biancoverdi ruotati in questo primo impegno del 20202 dagli instancabili allenatori-educatori Andrea Scapaticci, Rocco Montanaro e Marco Esposito: Mattia Battagello, Claudio Benedetti, Giorgio Benetti, Mattia Bonucci, Giacomo Borgioli, Diego Borrelli, Vincenzo Colecchia, Zeno Catola, Federico Drago, Pietro De Leonibus, Lorenzo Esposito, Marco Fazio, Pietro Ferrucci, Filippo Fiorentini, Gregorio Ghezzani, Vittorio Lemmi, Manuel Mazzotta, Ginevra Natale, Federico Napoli, Dario Peroni, Lorenzo Pezzin, Bruno Pratesi.