In grande stile si è chiuso il 2019 agonistico del Livorno Rugby under 12. I giovanissimi biancoverdi (nati negli anni 2008 e 2009), sotto la guida degli allenatori-educatori Gabriele Biagiotti, Michele Quartararo e Ferdinando Tavella, hanno giocato domenica mattina, sotto un gradevolissimo sole, un simpatico raggruppamento con protagoniste solo rappresentative della provincia. Al via dell’evento, svoltosi sul campo ‘Maneo’, oltre ai padroni di casa del Livorno Rugby, anche i Lions Amaranto Livorno, l’Etruria Piombino e la compagine ‘Barbarians’, una mista tra atleti del Livorno Rugby e dei Lions. Ciascuna delle quattro formazioni ha disputato sei gare lunghe, ciascuna, 10 minuti: effettuato una sorta di mini-campionato con un girone di andata ed uno di ritorno. Brillante il gioco espresso da tutti i protagonisti. Il Livorno Rugby ha colto quattro successi, un pareggio ed una sconfitta (con i ‘Barbarians’). Il tutto in un clima di amicizia e grande fair-play. Una vera e propria festa dello sport, conclusa con un apprezzato terzo tempo offerto dalla stessa società biancoverde. Il modo migliore per chiudere il 2019 agonistico e gettare le basi per un futuro ricco di mete e soddisfazioni. Gli atleti del Livorno Rugby utilizzati sul sintetico amico ‘Maneo’: Giovanni Campora, Giano Bianchi, Matteo Orlandi, Cristian Isozio, Aldo Romano, Massimo Pablo Ricciardi, Giulio Lenzi, Romeo Celi, Francesco Michicich, Francesco Radogna, Michael Baggiani, Daniele Bardi, Daniele Tosi, Nathan Bardi, Antoniu Beniamin e Diego Padella.