Lo ‘spareggio’ per il podio della classifica viene vinto, in modo rocambolesco, dai padroni di casa. Il Modena under 16, nel match valido per l’11° giornata, 2° di ritorno, del campionato elite di categoria, si impone 24-17 sui pari età del Livorno Rugby e resta solitario sul terzo gradino della classifica. 3 mete per parte e dunque 4 punti per gli emiliani ed 1 punto (bonus-difesa) per i biancoverdi allenati da Igli Borsato e Alberto Pietra Caprina. I labronici sono ora soli al quarto posto.

Questa la situazione in graduatoria a 7 turni dalla fine della regular season: US Firenze 52 p.; Cavalieri Prato/Sesto 48; Modena 35; Livorno 32; Reggio E. 31; Lyons Piacenza/Valnure 30; Parma’31 27; Amatori Parma 11; Perugia 8; Reno Bologna 0. Partita dal doppio volto: prima parte di marca emiliana, seconda di marca ospite. Livorno si è presentato inzialmente con: Meini; Orsini, Barsotti, Cristiglio, Piram; Gesi, Tomaselli (cap.); Lavorenti, Gragnani, Tori; Angiolini, Eliseo; Ficarra, Nannoni, Nanni. Entrati nel corso del match anche Mannucci, Quaglia, Strazzullo, Nicastro, Simi e Giusti.

Nella prima frazione, uno-due dei locali, a bersaglio all’8′ e al 10′ con due mete trasformate: 14-0 all’intervallo. Nella ripresa, i modenesi allungano ulterirmente con un piazzato (2′) ed una nuova meta trasformata (9′): 24-0. Di colpo, dopo il massimo margine interno, il match cambia. Il Livorno Rugby cresce a dismisura e prende saldamente in mano le redini del confronto. Al 14′ meta di Cristiglio (trasformata da Gesi), al 18′ meta di Tomaselli e al 30′ meta di Nannini. Uno sforzo che consente di effettuare un break di 0-17, di ‘pareggiare il conto delle mete siglate’ e di chiudere con un disavanzo inferiore alle otto lunghezze.

Uno sforzo che dunque permette di tornare a casa con il bonus-difesa. Poteva però andare meglio: senza una meta ingiustamente annullata (ed altre decisioni arbitrali discutibili), i biancoverdi potevano evitare la sconfitta. Sul piano dell’orgoglio, i labronici non hanno alcuna critica da muoversi. Domenica prossima, alle 11, trasferta sul terreno della fortissima (e imbattuta) capolista US Firenze.