Basta un primo tempo di spessore al Livorno Rugby ‘1’ per imporre la propria legge e iniziare con il piede giusto il 2018 agonistico. Sul campo amico ‘Maneo’, nella partita valida per l’ultima di andata del campionato regionale ‘1’ (il raggruppamento nel quale sono impegnate le dieci formazioni di categoria più forti della Toscana), la formazione ‘maggiore’ biancoverde ha superato 31-26 (5 mete a 4) il Molon Labe di Chianciano. I padroni di casa hanno chiuso sul 26-5 la prima frazione, poi si sono limitati a vivere di rendita. Tra gli under 14 non viene stilata (per disposizioni federali) una vera classifica ufficiale. La verità (è un segreto di Pulcinella..) è che gli allenatori, alla luce dei risultati che si registrano, calcolano una graduatoria ‘ufficiosa’. Ebbene, al termine del girone d’andata, il Livorno Rugby ‘1’ è primo con 38 punti in 9 incontri.

Muovere critiche ed accusare il gruppo per un calo di rendimento registrato in un secondo tempo dell’ennesima gara vinta sarebbe eccessivo.. Questi ragazzi (la formazione labronica ‘1’ è composta da elementi del 2004, al secondo anno in categoria) sono davvero validi. I tre allenatori-educatori Massimiliano Ljubi, Luca Isozio e Alessandro Gragnani sono estremamente soddisfatti delle risposte giunte nel corso delle sedute e nel corso delle gare.

Ecco lo schieramento vittorioso con il Molon Labe: Bianchi A., Bianchi G.,Borgi, Bradac, Casini, Freschi, Grifoni, Isozio, Nanni, Rossi, Santuari, Tavella, Casolaro, Lenzi, Raffo. Nella prossima uscita è previsto un test importante contro il Firenze’31. Il tutto in attesa di partecipare la settimana successiva alla tappa del Superchallenge di Roma.

Nel girone toscano ‘2’, la seconda formazione del Livorno Rugby, formata da atleti del 2005, al primo anno tra gli under 14, ha perso, in casa, contro il Rufus San Vincenzo 7-46. La formazione biancoverde: Bianchini, Coradeschi, Gambini G., Giordano, Giunta, Gizzarelli, Mazzoni, Migli, Morelli, Nicastro, Niccolai. Livorno Rugby ‘2’ decimato dalle assenze, dovute a malanni di stagione e ad infortuni dell’ultimo minuto. Buona la combattività ma i piccoli livornesi non hanno potuto tenere botta contro un avversario di età mista e che si è presentato al ‘Maneo’ al gran completo.