Nei campionati regionali under 14 non vengono stilate vere classifiche ufficiali. Ma – è un segreto di Pulcinella – gli allenatori, in base ai risultati conseguiti, ‘calcolano’ una classifica ufficiosa. Ebbene, tenendo conto di questa graduatoria – che, ribadiamo, non ha alcun valore ufficiale -, il Livorno Rugby ‘1’, dopo le prime quattro fatiche del girone toscano ‘1’ (nel quale sono inserite le migliori dieci formazioni dell’intera regione) sarebbe da solo in vetta alla classifica, con 17 punti, frutto di tre successi conditi dal bonus e da un pareggio senza bonus.

Il match spartiacque, per la maggior formazione under 14 biancoverde – composta da elementi del 2004, al secondo anno in categoria – è in programma sabato prossimo in casa (campo ‘Maneo’ ore 16) con il Gispi Prato ‘1’, che deve recuperare un incontro ed ha ottenuto il massimo (15 punti) nelle tre partite finora giocate. Una gara-verità per entrambe le compagini. Domenica scorsa, intanto, nell’impegno interno con il Vasari Arezzo (squadra oggettivamente poco dotata, almeno per l’alto livello medio proprio del girone ‘1’), il Livorno Rugby ‘1’ si è imposto 61-19 (9 mete a 3).

Gli allenatori dei labronici Massimiliano Ljubi, Luca Isozio e Alessandro Gragnani hanno utilizzato questi elementi: Niccolai, Grifoni, Nunziata, Borgi, Freschi, Nanni, Rossi, Isozio, Bruni, Casini, Santuari, Raffo, Tavella, Giammattei, De Ranieri, Lubrani.

Primo tempo a senso unico, chiuso sul 47-0 (7 mete a 0). Nella ripresa, a risultato acquisito, i padroni di casa hanno accusato un calo di tensione ed hanno concesso qualche errore di troppo sia in attacco che in difesa permettendo così agli orgogliosi aretini di accorciare le distanze.

Sempre al ‘Maneo’ e sempre nella mattinata di domenica, nel girone toscano ‘2’, il Livorno Rugby ‘2’ – composto da giocatori del 2005, al primo anno tra gli under 14 – hanno battuto 48-7 (8 mete a 1) l’Elba.

I biancoverdi, nel corso del derby della provincia, hanno ruotato questi atleti: Bianchi Gioele, Bandini, Lenzi, Giordano, Morelli, Gambini Tommaso, Mazzoni, Buda, Mannucci, Giunta, Migli, Coradeschi, Quartararo, Paglini, Bianchini, Nicastro, Gambini Gregorio, Bernocchi. Brillante la prova offerta dai padroni di casa. Per loro, al cospetto di un’antagonista che presentava elementi sia del 2004 che del 2005, una prova ricca di carattere. Il lavoro svolto da inizio stagione inizia a farsi vedere e anche i ‘piccoli’ biancoverdi (protaonisti fino a pochi mesi fa ‘solo’ nella categoria dell’under 12) stanno giocando con grande ordine e cognizione in ogni fase del confronto. Buona la tenuta per tutta la durata della partita. Il punteggio conclusivo testimonia la superiorità tecnica esibita nei confronti degli elbani.