La priorità non è rappresentata dai risultati immediati: gli allenatori-educatori degli under 12 del Livorno Rugby stanno proponendo, in questa prima fase della stagione, nei vari concentramenti organizzati dal Comitato Toscano della FIR, due squadre. La volontà è quella di far giocare il più possibile tutti i giovanissimi atleti (classe 2004 e 2005) in rosa.
Lo spirito è quello di dare a tutti i piccoli giocatori le stesse opportunità di crescita con il vissuto in campo. I miglioramenti sono visibili in ogni uscita: il gruppo si omogeinizza e gli atleti si sentono parte integrante del progetto, divertendosi e facendo esperienze sui vari terreni di gioco. Anche nella mattinata di domenica primo novembre, al campo sportivo Coiano di Prato, nel concentramento organizzato dalla locale società Gispi, il Livorno Rugby ha presentato due formazioni di pari livello: la squadra bianca e la squadra verde.
Ecco la composizione del foltissimo gruppo biancoverde protagonista in terra laniera: Giulio Biagiotti, Amedeo Bianchi, Gabriele Borgi, Giacomo Bradac, Luca Bruni, David Casolaro, Tommaso Cecconi, Luca Fava, Federico Ferretti, Luigi Freschi, Gregorio Gambini, Tommaso Gambini, Edoardo Giammattei, Leonardo Giunta, Samuel Isozio, Giammaria Marangio, Leonardo Migli, Gabriele Morelli, Lorenzo Nanni, Omar Niccolai, Andrea Rossi, Febo Vodicer. Al via dell’evento, oltre al Gispi Prato ed alle due formazioni biancoverdi, anche il Cecina ed il Vasari Arezzo.
La squadra bianca del Livorno Rugby ha ottenuto una vittoria, un pareggio ed una sconfitta, mentre la squadra verde ha colto un pareggio e due sconfitte. Ma, come è evidente, in queste categorie, il numero delle mete realizzate e subìte ha un valore del tutto relativo. L’importante è toccare con mano la costante crescita di ciascun atleta.