L’undicesima vittoria consecutiva consente di alimentare sogni importanti e di consolidare il primato in classifica. Sul terreno ‘Beltrametti’ di Piacenza, contro i pari età locali dei Lyons, la scatenata under 18 del Livorno Rugby ha centrato l’ennesimo successo nel campionato élite di categoria ed ha scavato un ulteriore solco in graduatoria nei confronti delle due più dirette inseguitrici. I biancoverdi, in terra piacentina si sono imposti 9-45 (0 mete a 7) e, con i 5 punti raccolti, hanno allungato sul Firenze’31 e sul Valorugby (successo senza bonus per i gigliati e sconfitta esterna per i reggiani). Invidiabile (eufemismo) la situazione in graduatoria dei labronici. Questa la classifica dopo 12 giornate (6 al termine della prima fase): Livorno 54 p.; Firenze’31 51; Valorugby 43; Cavalieri Prato/Sesto 42; Parma’31* 32; Modena* 22; Lyons 20; Colorno 15; Perugia 14; Romagna 4. *Parma’31 e Modena una partita in meno. La prima direttamente nei gironi finali per il titolo tricolore, seconda e terza ai barrage. A Piacenza, il motore diesel degli ospiti ha carburato alla distanza. Sono gli emiliani a sbloccare il punteggio con un piazzato (3-0). Poi i livornesi prendono in modo saldo le redini del confronto. Il centro Cristiglio segna la meta del definitivo sorpasso. L’apertura Alessandro Gesi trasforma e poi sigla la seconda meta della sua squadra: 3-12. I Lyons tornano in scia con altri due piazzati: 9-12 all’intervallo. Nel secondo tempo il Livorno appare più determinato. Simone Gesi, nell’occasione schiarato centro, sigla la terza meta biancoverde, con suo fratello Alessandro che trasforma (9-19). E’ di Simone Gesi anche la meta-bonus, realizzata dopo una fuga solitaria partita nei propri 22 metri: 9-24. Con i 5 punti ormai virtualmente in cassaforte, i livornesi continuano a spingere sull’acceleratore. La nuova meta di Cristiglio, quella del trequarti Meini e la terza personale di Simone Gesi (condite dalle trasformazioni di Alessandro Gesi e di Vallati, entrato durante la ripresa) permettono di issarsi sul massimo divario e di chiudere la sfida sul 9-45. I biancoverdi, che in questo girone di ritorno hanno già affrontato – e battuto – le altre due squadre sul podio della graduatoria, domenica prossima ospiteranno il Parma’31. Concrete le possibilità di finire questa fase in cima alla classifica e poi giocare al massimo il girone a quattro (dove saranno presenti le migliori quattro formazioni del centro e del sud Italia), che, a sua volta, determinerà una delle due finaliste del torneo nazionale di categoria (l’altra finalista sarà la miglior formazione del nord). Lo schieramento vittorioso a Piacenza (dal pilone all’estremo): Nanni, Mattei, Ficarra; Gragnani, Lavorenti; Tori, Angiolini, Baldi; Tomaselli, Gesi A.; Meini, Cristiglio, Gesi S., Piram; Zannoni. Entrati anche: Andreotti, Campanile, Liperini, Eliseo, Simi, Vallati. All.: Isozio – Gesi – Squarcini – Morganti.