Per il Livorno Rugby è una partita del tutto particolare, la prima senza Bruno Tognetti, lo ‘storico’ giocatore e ‘storico’ presidente biancoverde che ci ha lasciati in settimana. La partita di questa domenica (ore 15,30) nelle splendide strutture della ‘Cittadella del Rugby’, a Moletolo, contro i locali dell’Amatori Parma, verrà preceduta da un minuto di raccoglimento. I labronici giocheranno con il lutto al braccio. Sul piano prettamente tecnico, si preannuncia una sfida difficile per i ragazzi di Marco Zaccagna (che peraltro, come giocatore, ha vissuto l’ultima promozione nella massima serie del glorioso club biancoverde nel 2000, proprio con Tognetti massimo dirigente).

L’Amatori Parma figura, insieme al Romagna, al quinto posto a quota 42 punti (5 dei quali giunti con la vittoria a tavolino ottenuti in occasione del derby perso sul campo con il Parma’31 23-12). L’Amatori Parma è una delle migliori formazioni del campionato, ma è virtualmente tagliata fuori per la lotta promozione. Lotta promozione che, di fatto, riguarda solo le prime quattro in classifica. Queste la situazione nella parte altissima della graduatoria: Pesaro* 60 p.; I Medicei Firenze cadetti e Livorno 55; Bologna* 47. *Pesaro e Bologna figurano con una partita in meno. La prima salirà direttamente in A, la seconda giocherà gli spareggi playoff con le seconde degli altri tre gironi. Curiosità: in caso di arrivo a pari merito, per decidere ‘la precedenza’ tra Livorno e I Medicei cadetti si conteggerà (vista la perfetta parità negli scontri diretti), la differenza punti globale; in questo momento, a 7 turni dalla fine, gigliati a +116 e labronici a +100. In questo 15° turno, oltre ad Amatori Parma-Livorno, sono in programma Bologna-Modena (alle 14, in leggero anticipo), Romagna-Pesaro e I Medicei cadetti-Civitavecchia. All’andata, per superare (17-15) l’ostacolo Amatori Parma, servì ai labronici un’invenzione del mediano Contini: una giocata d’astuzia che consentì, in una fase particolarmente delicata del match, di issarsi sul 17-8. All’ultimo secondo, i ducali, poi, fallirono il piazzato del sorpasso. Per bissare quella (soffertissima) vittoria, occorrerà tanta pazienza e tanta determinazione dal 1′ all’80’.

Ripetendosi sugli alti livelli espressi domenica scorsa nella vittoriosa gara di Modena, i biancoverdi hanno la concreta possibilità di raccogliere un buon bottino di punti. Dopo la partita di questa ultima domenica di marzo, pausa per la Pasqua e poi, dall’8 aprile in poi, tutte d’un fiato, le ultime sei gare della regular season. La gara in terra parmense verrà arbitrata dal padovano Enrico Dardani. Nelle fila labroniche, andranno a referto, oltre a Merani – da tempo stabilmente nel giro della prima squadra – anche Piras, Romano e Zannoni, altri giovanissimi under 18 ‘prestati’ dalla Costa Toscana (Franchigia nata nel 2016 che vede proprio il Livorno Rugby ‘in prima fila’). Difficilmente saranno a disposizione Righetti (per impegni professionali) e Bertini (non ancora al top dopo il lungo infortunio alla mano). Sono sempre fuori causa Cafaro, Canepa, Reitsma e Stiaffini. Curiosamente sono impegnate, questa domenica, in trasferta con l’Amatori Parma (contro i rispettivi pari età) anche la Costa Toscana under 18 ed il Livorno Rugby under 16 (campionati elite di categoria).