LIVORNO RUGBY – PARMA’31 33-7

LIVORNO. Compleanni memorabili per i giovani e talentuosi trequarti Pietro Canepa (l’estremo che martedì 19 compie 20 anni; per lui 8 punti di piede) e Alessandro Cristiglio (l’ala che sabato ha festeggiato i suoi primi 21 anni; è stato lui a siglare, al 15′ della ripresa, la meta della matematica certezza). Un compleanno memorabile anche per il capitano dei biancoverdi, Andrea Bertini, pronto, giovedì 21, a soffiare su 31 candeline. Un Natale memorabile per tutta la grande famiglia del Livorno Rugby, capace, contro il temibile Parma’31 di centrare la settima vittoria consecutiva, l’ottava nelle prime nove giornate di campionato. Un successo (33-7, 5 mete a 1) netto e perentorio, frutto di una prova ricca di smalto e lucidità. L’affermazione permette di consolidare la seconda piazza in graduatoria. In casa, in assoluto, è stata la miglior prestazione stagionale.

I labronici ottimamente guidata da Marco Zaccagna – al primo anno sulla panchina di una formazione seniores – si sono confermati sugli alti livelli espressi sette giorni prima sul terreno del Bologna. A proposito di Bologna: ora il vantaggio sulla squadra terza in graduatoria – la compagine felsinea appunto, che a Rieti ha vinto ma non si è assicurato il bonus aggiuntivo ed è ora affiancata dall’Amatori Parma – è diventato di 4 lunghezze. Sono 4, per il Livorno Rugby, le lunghezze di ritardo dalla capolista Pesaro, l’unica squadra capace finora, contro i biancoverdi, di salvare le penne. Il quadro, alla vigilia delle vacanze di fine anno, è per Bertini e compagni – compleanni a parte – davvero invidiabile. Continuando su questa strada, il traguardo promozione può essere centrato. Al termine della regular season, le prime di ciascuno dei quattro gironi saliranno di categoria. Spareggi (e altri tre posti disponibili) per le quattro seconde. Contro il Parma’31, dopo aver sbloccato la situazione, i livornesi non hanno mai tremato. Già in avvio di ripresa, con la meta del terza ala Bottari (2′), gli scatenati padroni di casa hanno messo in ghiaccio il bonus-attacco.

Gli altri risultati della 9° giornata di serie B, girone 2 (tra parentesi i punti in classifica): Modena-Arezzo 56-26 (5-1), Florentia-I Medicei Firenze cadetti 19-29 (0-5), Rieti-Bologna 10-13 (1-4), Pesaro-Civitavecchia 39-20 (5-0), Amatori Parma-Romagna 36-28 (5-0). La classifica: Pesaro 39 p.; Livorno 35; Bologna e Am. Parma 31; Firenze cadetto 29; Parma’31 24; Rieti 18; Romagna* 17; Modena 15; Civitavecchia* 11; Florentia 10; Arezzo 7. *Romagna e Civitavecchia scontano 4 punti di penalizzazione.

Livorno abile in tutti i settori e in tutti i reparti. Nei primi giri di lancetta, si gioca a tutto campo: i biancoverdi ‘fanno correre’ a vuoto gli antagonisti. Nella prima parte della prima frazione non si registrano marcature, con i biancoverdi bravi nel lavorare ai fianchi gli ospiti. Su azione in velocità (20′), giunge la prima meta della partita. Segnatura del mediano Contini, non lontano dalla bandierina destra. Il Parma’31 accusa il colpo. I labronici, impietosi, ne approfittano e dopo appena 3′ trovano la via della seconda meta. A bersaglio, stavolta, è il centro Gigli. Canepa trasforma: 12-0. C’è gloria, al 36′, per l’ala Stiaffini, che si invola tutto solo, infila la difesa dei ducali e schiaccia oltre la fatal linea. Canepa trasforma: 19-0 all’intervallo. La partita ha preso una piega ormai precisa. Al 42′ segna sotto i pali degli emiliani il flanker Bottari. Meta-bonus trasformata da Canepa: 26-0. Non è finita. Al 65′ Cristiglio sbuca in mezzo alla mischia spontanea e sorprende la retroguardia ospite, per la quinta meta dei livornesi. Canepa trasforma ancora e porta i suoi sul massimo vantaggio: 33-0. A risultato acquisito, con l’esperto – e valido – mediano di apertura dei locali Squarcini costretto a lasciare la contesa per problemi muscolari, il Livorno Rugby non spinge più sull’acceleratore. Il Parma’31, nel finale (77′) sigla, con il terza linea Calcagno, la meta della bandiera. L’apertura Quagliotti trasforma. 33-7 per il Livorno Rugby, sempre più lanciato verso obiettivi prestigiosi. Un Natale memorabile per i biancoverdi, che torneranno in campo il 14 gennaio per render visita al fanalino di coda Vasari Arezzo.

LIVORNO RUGBY: Canepa; Cristiglio, Gigli, Righetti, Stiaffini; Squarcini (24′ st Paris), Contini; Merani, Gragnani Giorgio (20′ st Brayon), Bottari; Bitossi, Bertini; Tangredi, Menicucci (31′ st Mazzocca) Guidi (dal 22′ pt al 24′ pt e dal 17′ st alla fine Ciapparelli). A disp.: Cafaro, Marmugi. All.: Marco Zaccagna.

PARMA’31: Lauri (31′ st Quagliotti); Corradi, Pelagatti, Manganiello, Fontana; Rosi (24′ st Iemmi), Righi Riva (17′ st Balestrazzi); Caselli, Poli (21′ st Calcagno), Cavazzini; Colla (1′ st Soffredini), Bondioli; Cammi, De Rosa (28′ st Palma), Tognolli (10′ st Pelagotti). All.: Silao Laegailesolo.

ARBITRO: Marco Carrera di Roma.

MARCATORI:
nel pt (19-0) 20′ m. Contini, 23′ m. Gigli tr. Canepa, 36′ m. Stiaffini tr. Canepa; nel st 2′ m. Bottari tr. Canepa, 15′ m. Cristiglio tr. Canepa, 37′ m. Calcagno tr. Quagliotti.

NOTE:
giornata fredda, nessun cartellino estratto dall’arbitro. In classifica 5 punti per il Livorno Rugby (successo e bonus-attacco; cinque mete realizzate) e 0 per il Parma’31 (battuto con un margine superiore alle sette lunghezze; una meta realizzata).