Tra le formazioni giovanili cittadine della palla ovale, la prima ad interrompere il lungo letargo agonistico relativo alle festività di fine anno, sarà quella del Livorno Rugby under 18. I biancoverdi guidati dal quartetto Isozio – Gesi – Squarcini – Morganti ospiteranno alle 12,30 di domenica 12 gennaio, sul sintetico amico del ‘Maneo’ i pari età del Romagna. Il pronostico dell’incontro, valido per la nona ed ultima giornata del girone d’andata del campionato élite di categoria, raggruppamento del centro Italia, pende tutto dalla parte labronica. Il Livorno Rugby, dopo la sconfitta rimediata nel turno d’apertura, sul terreno della tutt’ora imbattuta formazione fiorentina dei Medicei, ha poi inanellato una striscia di sette successi su sette partite che hanno consentito di installarsi nelle zone di altissima classifica. Il Romagna, invece, finora, ha sempre perso e figura con soli 2 punti all’attivo solitario in fondo alla graduatoria. Questa la situazione nella parte nobile della classifica: Medicei Firenze 38 p.; Livorno e Valorugby Emilia 34; Cavalieri Prato/Sesto 27. Staccate le altre. Al termine della regular season dei quattro gironi nazionali – ancora dieci le partite da disputare –, si formeranno due gironi con le migliori otto squadre. Le prime di ciascun girone iniziale si qualificheranno direttamente alla final-eight, insieme alle vincenti dei barrage tra le seconde e le terze. Si formeranno altri due gironi da quattro (altre sei partite), con qualificazione delle due prime alla finale tricolore. Un passo alla volta. Per ora, per i biancoverdi, c’è da pensare alla sfida con il Romagna. Un incontro tutt’altro che proibitivo, utile per preparare i successivi ben più duri confronti, con i Medicei – in casa – e con il Valorugby – in trasferta, a Parma -, due dirette concorrenti della lotta al vertice.

Comincerà solo il 2 febbraio, invece, il 2020 agonistico del Livorno Rugby under 16. I biancoverdi di Ljubi e Borgiotti, dopo la conquista del titolo regionale – colta grazie ad una striscia di sette successi su sette incontri – si sono guadagnati, in scioltezza, il passaggio all’area ‘1’ del campionato di categoria. Affronteranno le altre sette migliori formazioni del centro Italia. Al termine di tale fase, la migliore disputerà la final-four per il titolo nazionale. Da sempre, la ‘storica’ realtà del Livorno Rugby investe molte risorse nel settore giovanile, consapevole che solo con un serio lavoro alla base può guardare al futuro con fiducia ed ottimismo.