Rugby Livorno – Civitavecchia R. Centumcellae 21 – 10
Livorno: Mannucci, Moretti (dal 33’ st Ciapparelli), Tangredi, Favati, Giglioli (dal 30’pt Paoluzzi), Baroni (dal 39’st Baroni), Bottari (dal 39’st Carrani), Cortesi, Brancoli (dal 33’ st Contini), Squarcini (dal 39’st Milianti), Righetti, Di Mauro, Battagello, De Vincentiis (dal 39’ st Gigli), Chiesa. All. Saccà

Dopo la vittoria nello scontro diretto a Piombino domenica scorsa, il Rugby Livorno supera con una grande prestazione anche Civitavecchia e conquista il primo posto in classifica a scapito proprio dei laziali. I bianco verdi, a lungo nella parte inferiore della classifica, sono adesso a un soffio dal passaggio alla seconda fase del campionato. La certezza matematica ancora non c’è ma la qualificazione è a un passo: basterà non perdere a Viterbo domenica prossima nell’ultima giornata. Anche in caso di sconfitta la combinazione per diventare quarti (passano i primi tre) è piuttosto complicata ma in via Settembrini non fanno calcoli: “Andremo a Viterbo per fare risultato e chiudere la prima parte del campionato da primi della classe” sono le parole dell’entusiasta ds Milianti.
Il Montano è discretamente pieno ma non quanto la delicatezza della partita avrebbe fatto presupporre: il meteo non aiuta ma il popolo del rugby non si è mosso a dovere visto che siamo di fronte praticamente a uno spareggio.
Livorno parte bene e va in meta dopo appena un minuto con Giglioli ma la reazione della capolista non si fa attendere: Civitavecchia, forte di un organico più pesante soprattutto in mischia, nel giro di un quarto d’ora segna su calcio e va in meta, ottenendo anche i due punti della trasformazione. Il tabellone segna 5 – 10 ma i ragazzi di Saccà non si perdono d’animo e dimostrano tutti i passi avanti fatti dall’inizio del campionato, quando proprio la concentrazione, la determinazione e la voglia di vincere erano gli ingredienti che un po’ mancavano. Civitavecchia non segnerà più. In chiusura di tempo Brancoli riavvicina i suoi con un calcio e nella ripresa si ripete dopo otto minuti per il sorpasso. Al 25esimo Cortesi fa 16 – 11 e al 32esimo è lo stesso Brancoli a schiacciare in meta per il definitivo 25 – 11 che non lascia nemmeno un punto agli avversari. Mancano le trasformazioni – alla fine saranno 15 i punti sprecati al piede dai livornesi – infatti a parere di Saccà il punteggio va stretto ai suoi:

“Potevamo vincere con maggior margine ma sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Sono contento del gioco, abbiamo avuto qualche difficoltà nella conquista ma mi è piaciuta molto la mischia chiusa, faccio un applauso particolare al nostro pacchetto. Abbiamo segnato tre mete, di cui una in quarta fase molto bella”.

Dal quarto d’ora del secondo tempo Civitavecchia perde un uomo per doppia ammonizione ma non è quello che spiana la strada ai livornesi; i bianco verdi appaiono più tonici, più freschi e dimostrano una forma fisica generalmente migliore.

“Sapevamo, in base alla preparazione – sono ancora parole di Milianti – che in queste settimane saremmo stati al top, non sono un caso le ultime vittorie consecutive e in particolare questa, contro avversari fisicamente più forti. Quasi mi dispiace che dopo domenica prossima ci sarà la pausa di un mese, a mio parere siamo quasi in stato di grazia”.

In casa bianco verde non si festeggia solo per la prima squadra. Il Rugby Livorno vince in tutte le categorie: il settore propaganda Under 6-8-10-12 fa bene al concentramento organizzato dagli Etruschi Livorno, l’Under 14 si distingue nel triangolare con Firenze e Prato, l’ Under 16 chiude il 2014 imbattuta contro Reggio Emilia – prima con 6 punti di vantaggio sulla seconda che al ritorno dovrà venire a Livorno – l’Under 18 vince anch’essa contro Reggio Emilia, dopo un inizio stagione difficile a causa del ricambio generazionale della squadra.

Di Gabriele Pritori, tratto da “Quilivorno.it”