Il girone d’andata della poule 2 di serie B si chiude domenica pomeriggio con un impegno durissimo. Sul campo ‘Carlo Montano’ il Livorno Rugby, proveniente da due sconfitte e alle prese con numerose e gravi defezioni ospita (ore 14,30, arbitro Andrea Piardi) l’imbattuta capolista Vasari Arezzo. Per gettare il cuore oltre l’ostacolo e cogliere un risultato positivo, servirà una prestazione ricca di sostanza e servirà anche l’apporto caloroso del pubblico. La formazione guidata da coach Igli Borsato, composta in larghissima parte da giovani alle prime esperienze nella categoria, merita le simpatie degli sportivi.

La grave battuta d’arresto di domenica scorsa sul terreno della Florentia ha fatto scivolare i labronici sul quarto gradino della classifica. Il cammino verso la poule promozione (accederanno a tale fase le prime tre) si è complicato. Peraltro in questo quinto turno Pesaro e Union Tirreno Piombino, le due squadre su cui far la corsa (le due compagini sono appaiate sul secondo gradino con due lunghezze di margine sui biancoverdi) potrebbero conquistare punti pesanti e scavare in graduatoria un solco piuttosto profondo.

Il Pesaro ospiterà la Florentia, mentre l’Union Tirreno (alle 12 in anticipo) renderà visita al Firenze’31. Sarebbe estremamente pericoloso per il Livorno Rugby vedere allontanata la terza piazza. Insomma, contro il Vasari servirà una prova ricca d’orgoglio. I biancoverdi sono sempre alle prese con numerose defezioni.Nella sfortunata partita persa con la Florentia, si sono infortunati pure Righetti e Cristiglio.

In mischia, nonostante il rientro di Bertini (al suo esordio con la maglia del Livorno Rugby) le soluzioni sono davvero poche. Gli uomini del pacchetto sono chiamati nuovamente agli straordinari. Il Vasari può contare su un reparto avanzato di spessore, degno della categoria superiore. Fra i punti di forza un ex, l’apertura-trequarti Marco Ferrini, reduce da significative esperienze anche nel campionato di eccellenza. Gli aretini guidano – non a sorpresa – la classifica, in virtù dei 18 punti ottenuti in quattro partite (quattro vittorie, due delle quali condite dal bonus aggiuntivo). Il Vasari può puntare alla promozione. Il giovane Livorno, per fermare la marcia della capolista, è chiamato ad una prestazione d’autore.