Grazie all’ampia rosa a disposizione, gli allenatori del Livorno Rugby under 14 Saltapari, Campochiari, Guidi e Schioppetto riescono a presentare, in ogni giornata, due squadre. Piccolo inciso: nella categoria non viene stilata una vera graduatoria generale, ma ogni singolo incontro del campionato toscano viene omologato con il classico sistema del punteggio australe (4 punti per il successo, 2 per il pareggio, 1 punto per la sconfitta con un margine inferiore alle otto lunghezze, ecc.). Nello specifico, 5 punti (successo condito dal bonus-attacco) per il Livorno ‘1’ (che ha vinto 31-7, 5 mete a 2, con i Cavalieri Prato/Sesto) e nessun punto per il Livorno ‘2’ (che, imbottito di elementi con poca esperienza nella categoria, ha ceduto 113-0 ‘in trasferta’ con i Lions Amaranto Livorno ‘1’). Contro i Cavalieri, nel match giocato sul sintetico del campo ardenzino ‘Maneo’ (l’impianto quartier generale delle giovanili biancoverdi), mete di Bianchi, Mannucci, Celi, Barsotti e Marianelli. Due le trasformazioni di Celi ed una di Mannucci. I 14 giocatori utilizzati contro i Cavalieri: Barsotti, Autorino, Marianelli, Bianchi, Tosi, Cioni, D’Ammando, De Rossi, Michelucci, Giusti, Cannone, Mannucci, Lottini, Norfini. Al ‘Priami’, ben 7 i giocatori al loro esordio in maglia biancoverde (giocatori giunti dal Versilia). Al di là del severo passivo, positiva l’esperienza di tutti quanti. I sette si stanno integrando e – soprattutto – si stanno divertendo non poco con i nuovi compagni di squadra. I 15 giocatori del Livorno ‘2’ ruotati nel derby con i Lions ‘1’: Giannetti Smareglia, Maltinti, Bargagna, Fulceri, Perucci, Borgiotti, Fava, Attuoni, Gambicorti, Ratti, Carli, Bacci, Stefanini, Tavani G., Tavani M..