Anche al ‘Venturelli’ di Piombino, su un fondo del campo scivoloso e allentato per il fango, gli under 12 del Livorno Rugby hanno evidenziato buone qualità. I biancoverdi – classe 2008 e 2009 – sotto la guida dagli allenatori-educatori Gabriele Biagiotti, Michele Quartararo e Ferdinando Tavella si sono ritagliati nel loro primo raggruppamento di questo 2020 un ruolo da protagonista. Al via dell’evento, oltre al Livorno Rugby ed ai padroni di casa dell’Etruria Piombino, una formazione dell’Elba e due rappresentative del Gispi Prato. Come spesso accade in questo tipo di kermesse, riservati alle categorie propaganda, si è dato vita ad un girone all’italiana: le cinque squadre si sono affrontate l’un l’altra in mini partite (nello specifico della durata ciascuna di 15 minuti, con due tempi da 7 minuti e mezzo). I biancoverdi hanno chiuso con un ruolino di due vittorie e due sconfitte. Ma ben più del numero delle mete messe a segno nell’arco del raggruppamento (o concentramento che dir si voglia), il dato saliente è relativo alla crescita collettiva di tutti i numerosi elementi schierati. La stagione prosegue ora con nuovi impegni nei raggruppamenti organizzati dal Comitato Toscano della FIR. Poi, a primavera, spazio a prestigiosi tornei interregionali. Questi gli atleti del Livorno Rugby under 12 protagonisti sul terreno ‘Venturelli’, un campo (almeno nell’occasione) dal fondo decisamente più irregolare rispetto a quello in sintetico del ‘Maneo’, sul quale normalmente i biancoverdi si allenano: Giovanni Campora, Giano Bianchi, Giulio Lenzi, Cristian Isozio, Diego Padella, Diego Andreotti, Aldo Romano, Daniele Tosi, Daniele Bardi, Michael Baggiani, Mattia Bartolini, Massimo Pablo Ricciardi, Nathan Bardi, Romeo Celi, Beniamin Antoniu.