La neo-promossa Cus Siena appare destinata a restare nella zona bassa della classifica, a sgomitare per evitare le ultime due posizioni, quelle che condannano alla retrocessione in C1. Finora, nelle sue prime cinque fatiche del torneo di B, girone 2 (il raggruppamento del centro Italia, nel quale sono impegnate, in tutto, quattro formazioni toscane), la matricola bianconera ha guadagnato 8 punti, frutto di due successi ottenuti in casa con lo Jesi (19-0) e in rimonta con il Reno Bologna (12-10). Severe le tre sconfitte rimediate nelle altre tre gare, giocate in trasferta con le formazioni attualmente sul podio della classifica: pesanti i ko a Civitavecchia (63-0), sul terreno del Florentia (66-10) e a Cesena, contro il Romagna (38-7). Il Cus Siena recupererà solo il 3 febbraio la gara casalinga con il Parma’31, rinviata lo scorso 21 ottobre e valida per la seconda giornata. Questa domenica, alle 14,30, i senesi renderanno visita al Livorno Rugby. La telecronaca della partita del ‘Montano’ verrà trasmessa lunedì 3 alle 22 (e non, nella circostanza, alle 20,30), su TC2Sport, canale digitale terrestre 272.

Poi, sulla stessa emittente, verrà trasmessa più volte in replica, in varie fasce orarie, nei giorni successivi. I biancoverdi – quarti in classifica – hanno mezzi tecnici migliori rispetto a quelli del Cus Siena. Non mancano tuttavia incognite per questa partita, che segna il ritorno in campo dopo due settimane di sosta (è stato quello di domenica scorsa il primo stop del torneo). Solo affrontando la gara con la massima applicazione, i labronici possono raccogliere l’intera posta in palio. Servirà grinta e pazienza, al cospetto di una squadra che può contare su un pacchetto piuttosto solido. Rispetto alla gara persa nell’ultima giornata, a Modena, coach Zaccagna può contare sul rientro del giovanissimo mediano di apertura Simone Gesi (classe 2001). Per il resto non mancano nodi da sciogliere. Ancora una volta il Livorno Rugby si presenterà con uno schieramento largamente rimaneggiato. In questa 7° giornata, oltre a Livorno-Cus Siena, è in programma un altro derby toscano (dal pronostico chiuso a doppia mandata) tra il Florentia (secondo e capace di ottenere finora 29 punti su 30) e il Vasari Arezzo (ultimo a -4, dopo la penalizzazione di 4 punti inflitta per avere, nell’ultima uscita, portato a referto un numero insufficiente di giocatori di formazione italiana). Sfida ad alta quota tra Romagna e Civitavecchia (quale delle due squadre perderà l’imbattibilità stagionale?).

A proposito di classifica: al contrario del Vasari, il Civitavecchia e il Rieti potranno – versando entro il 31 dicembre la prevista oblazione di mille euro – vedersi annullare le proprie penalizzazioni, ‘figlie’ del mancato allestimento nella scorsa annata di un settore giovanile completo. Questa, tanto per rinfrescarci la memoria, la situazione attuale in graduatoria: Romagna 30 p.; Florentia 29; Civitavecchia* 24; Livorno 17; Amatori Parma 16; Modena e Jesi 14; Parma’31** 11; Cus Siena ** 8; Reno Bologna 3; Rieti* 0; Vasari Arezzo* -4. *Civitavecchia, Rieti e Vasari scontano 4 punti di penalizzazione; **Parma’31 e Cus Siena figurano con una partita in meno. Non ci saranno ‘code’ al termine della regular season: la prima verrà promossa in A, le ultime due retrocederanno in C1. Quella con il Cus Siena è la terz’ultima gara dei biancoverdi di questo anno solare (che si concluderà con la trasferta di Jesi del 9 dicembre e con la gara interna del 16 con il Vasari): al ‘Montano’ sarà importante anche l’apporto del pubblico. Questa squadra, giovane (anzi giovanissima), costruita con elementi nati e cresciuti nel proprio vivaio e sempre pronta a gettare il cuore oltre l’ostacolo, merita le attenzioni degli sportivi.