Sul podio della classifica. Prestigioso il risultato ottenuto dall’under 14 del Livorno Rugby nella prima tappa del Superchallenge, disputata venerdì primo novembre a Prato. I biancoverdi – classe 2006 e 2007 -, sotto la guida degli allenatori Saltapari, Campochiari, Guidi e Tavella, hanno colto la terza piazza. Il Superchallenge è una sorta di campionato nazionale della categoria. A tale manifestazione, che si snoda inizialmente su sette tappe di qualificazione da disputarsi nell’arco della stagione, partecipano solo le migliori formazioni italiane. Al termine di tali eventi, si svolgerà, il 24 maggio, la finale a Roma. In terra laniera, dodici le formazioni al via. Prima piazza per il Petrarca Padova. Alle spalle dei patavini, si sono piazzati i padroni di casa del Gispi. Poi, nell’ordine, Livorno, Valsugana Padova, Firenze’31, Capitolina Roma, Florentia, Milano, Cavalieri Prato/Sesto, Cecina, Modena e Amatori Napoli. Le dodici squadre presenti a Prato sono state divise inizialmente in quattro gironi da tre. I labronici hanno affrontato dapprima il Florentia e poi il Modena. Contro i gigliati, sconfitta 8-10 (meta di Mannucci e trasformazione dall’angolo, da tre punti come previsto da questa stagione nella categoria, di capitan Celi). Contro gli emiliani larga affermazione, 40-0 (due mete di Bianchi e Marianelli, una meta di Bargagna e Mannucci e cinque trasformazioni di Celi). Il Modena si è imposto sul Florentia 17-7. Dunque, nella mini-classifica del girone, prima piazza dei biancoverdi, che si sono qualificati alla fase della ‘final four’. Proibitivo, per il Livorno Rugby, l’impegno con i fortissimi pari età del Petrarca Padova, che, in semifinale, si sono imposti 45-0. I biancoverdi non hanno accusato il colpo e sono riusciti, nella (splendida) finale per il terzo posto ad esprimersi su alti livelli. Contro il Valsugana Padova, i labronici hanno vinto 17-6, con due mete di Marianelli, una di D’Ammando ed una trasformazione di Celi. La terza piazza in una tappa di Superchallenge è un risultato eccezionale, che conferma la bontà dell’organico a disposizione e premia il lavoro svolto dalla ‘storica’ società biancoverde a livello propaganda e giovanile. I giocatori biancoverdi grandi protagonisti venerdì primo novembre a Prato: Perucci, Mannucci, Michelucci, Autorino, Norfini, Lottini, Celi, D’Ammando, Cannone, Bianchi, Tosi, Marianelli, Casini, Bargagna, De Rossi, Giusti, Bargigli, Borgiotti, Quercioli.