In questo 2020 non si celebra solo il novantesimo anno di vita del Livorno Rugby (o Rugby Livorno che dir si voglia), lo ‘storico’ club nato nel lontano 1931. Il sodalizio labronico festeggia anche i 30 anni dal sesto posto – il miglior piazzamento di sempre in A1 – colto nel 1990 con Marco Bollesan alla conduzione tecnica, i 20 anni dall’ultima promozione dall’A2 all’A1 (99/00, con Gianluca Guidi allenatore-giocatore) e ancora i 20 anni dall’unico titolo tricolore ottenuto da una propria rappresentativa. Tale scudetto è stato conquistato il 4 giugno 2000 a Imola dai biancoverdi under 18. In quella formazione, che nella final-four disputata in terra romagnola sconfisse in due memorabili confronti il Petrarca Padova 12-7 e il Milan 11-5, militava, tra gli altri, Michele Ceccherini, l’attuale tecnico della prima squadra. Ceccherini e Marco Milianti, classe ’81, erano nell’occasione i cosiddetti giocatori ‘rientranti’ di una formazione per il resto composta da atleti nati nel 1982 e 1983. Tanto per rinfrescarci la memoria, ecco i ‘ragazzi’, allenati dalla coppia Igli Borsato – Daniele Conflitto, che a Imola si laurearono campioni d’Italia under 20: Sanna, Rossi, Ceccherini, Biagi, Toncelli, Figone, Falleni, Squarcini E., Buffa, Lischi, Santoni, Pannocchia, Milianti, Fedi, Liperini, Pacini, Pavoletti, Brancoli, Lecci A., Paolinetti, Chiesa R., Marrandino. Nota a margine. In molti si chiedono perché i colori sociali del Livorno Rugby siano il bianco e il verde. In effetti, nel 1931, anno della fondazione, le maglie erano di colore amaranto con una grande “L” bianca sul petto, in quanto donate dall’Unione Sportiva Livorno. Poi però, nel 1945, con il ritorno all’attività dopo il periodo bellico, fu costituita una sezione rugbistica all’interno della polisportiva Pro Livorno. Tale sodalizio, che si rifaceva alla S.S. Pro Livorno nata nel 1919, aveva fin dalla sua fondazione le maglie bianche e verdi, a strisce verticali. Per la squadra del rugby, le maglie divennero biancoverdi, ma – secondo tradizione della palla ovale – a strisce orizzontali. Ci sono stati, in questo lunghissimo lasso di tempo, alcuni cambiamenti del colore delle maglie, ma sempre limitato nell’arco di un singolo campionato. Il novantesimo anno di vita del Livorno Rugby scatterà, a livello agonistico, il 12 gennaio con le partite dell’under 18 (ore 12,30, in casa con il Romagna) e della prima squadra in B (ore 14,30 sul terreno del CUS Siena). Sarebbe bello, in questo 2020, festeggiare nuove prestigiose ‘mete’ e non limitarsi a celebrare importanti ricorrenze…